Anelli (FNOMCeO) sul SSN: "puntare sui professionisti"
Medici
"Per consolidare un servizio sanitario dopo vent'anni di tagli, bisogna puntare sui professionisti".

La recente preoccupazione riguardante la tenuta del Servizio Sanitario Nazionale (SSN) è stata evidenziata attraverso un appello firmato da 14 scienziati lo scorso 3 aprile. Il tema è da sempre condiviso dalla Federazione Nazionale degli Ordini dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri (Fnomceo), che ha mantenuto un dialogo costante con il Ministro della Salute Orazio Schillaci.

Filippo Anelli, presidente della FNOMCeO, si è espresso in un video per commentare il documento recentemente pubblicato, firmato anche dal premio Nobel Parisi, che sollecita un maggiore stanziamento di risorse per il Servizio Sanitario Nazionale (SSN).

Nel suo intervento ha sottolineato l'importanza di garantire al SSN le risorse necessarie per affrontare le sfide attuali e future, richiamando l’attenzione sulle carenze dell’attuale Sistema Sanitario Nazionale e sottolineando l’urgente bisogno di investimenti adeguati per migliorare l’accesso alle cure e garantire servizi di qualità per i cittadini.

Per consolidare un servizio sanitario come quello di oggi – prosegue Anelli nel filmato – dopo vent’anni di tagli, bisogna puntare sui professionisti, ed è questo che è stato fatto inizialmente attraverso l’intervento sulla manovra economica dello scorso anno, allocando 2,3 miliardi proprio sui professionisti sanitari ed è questa la strada su cui il Ministro è impegnato per dare una risposta ai tanti cittadini che la chiedono”.

Secondo un'indagine demoscopica condotta dall'Istituto Piepoli per conto della FNOMCeO e presentata lo scorso ottobre durante un convegno dedicato al 45º anniversario del Servizio Sanitario Nazionale, ben il 90% dei cittadini ha espresso il desiderio che il Governo ponga la salute tra le priorità dell'agenda politica.

Questo dato riflette ampio consenso tra la popolazione sulla necessità di dare maggiore attenzione alla sanità pubblica e dimostra il ruolo fondamentale che il SSN svolge nel garantire l’accesso universale alle cure mediche e nel preservare il benessere della società nel suo complesso.

Lo chiediamo anche noi – conclude Anelli – individuare nuove risorse, puntare sui professionisti è la risposta più giusta da dare per risolvere il problema delle liste d’attesa, ma soprattutto per garantire in maniera uguale il diritto alla salute a tutte le persone che si trovano in Italia”.

Qui il video completo.

Materiale informativo
Non ci sono materiali per questa news.
Video
Non ci sono video per questa news.
Altro da questa azienda