User menu

La Protesi sta cambiando, cambia con AIOP

1 Giugno 2020

La Protesi sta cambiando, cambia con AIOP

In questi giorni difficili in cui dobbiamo convivere con la presenza del virus Covid-19 AIOP, in ottemperanza alle disposizioni ministeriali, ha sospeso tutte le attività culturali che prevedevano la presenza fisica dei partecipanti. Nuove modalità di comunicazione via web consentono di mantenere sempre alto il livello di trasmissione dei contenuti scientifici così come è tradizione dell’Accademia.  

"La Protesi sta cambiando, cambia con AIOP" è lo slogan AIOP per il 2020.

Questo programma scientifico-culturale è nato, infatti, con lo scopo di integrare i fondamenti della terapia protesica con le innovazioni tecnologiche dell’ultimo decennio.

Un progetto ambizioso finalizzato a rafforzare la basi e le radici della disciplina protesica ed al tempo stesso illustrare come le nuove tecnologie e le più moderne procedure possano intervenire nella pratica quotidiana semplificando e migliorando le terapie.

Siamo fiduciosi che il 39° Congresso Internazionale potrà, come di consueto, svolgersi a Bologna, dal 19 al 21 novembre, per esprimere questo obiettivo in modo efficace e di immediato riscontro clinico. La felice esperienza del XII Meeting Mediterraneo On Air ci fa comunque credere che anche in condizioni di isolamento fisico potremo partecipare on air ad un evento straordinario.

Col titolo “Tutto ciò che al protesista serve prima della protesi” vogliamo riportare l’attenzione su significato e valore della terapia protesica, che deve prendere in considerazione tutti gli aspetti che entrano in gioco e determinano il successo a lungo termine.

In quest’ottica verranno considerati aspetti ortodontici, endodontici, parodontali e chirurgici che devono essere valutati in un corretto piano di trattamento. La multidisciplinarietà è infatti una prerogativa fondamentale, spesso indispensabile, per concludere terapie d’eccellenza sia dal punto di vista estetico che funzionale.

La presenza di un “direttore d’orchestra” in grado di gestire adeguatamente la comunicazione tra tutti gli operatori ed al tempo stesso integrare i passi operativi in modo corretto, è un elemento sostanziale.

Non mancheranno sessioni parallele dedicate ai giovani, al digitale, alla protesi totale e al management che AIOP, ormai da anni, continua ad includere e sviluppare nelle proprie programmazioni culturali. 

Sarà un bellissimo modo per ritrovarci dopo eventi straordinari e stringerci uniti nella nostra Accademia che da sempre si è contraddistinta per innovazione e solidità.

www.aiop.com