Mantenere l’efficienza degli strumenti: quanto è importante il ruolo del service ZEISS?
Dr Roberto Molinari
Elevare gli standard di prestazione: il vero valore aggiunto è la visualizzazione aumentata

 

Dr. Roberto Molinari

Ha conseguito il diploma di odontotecnico nel 1986; nel 1993 si è laureato con lode in Odontoiatria e Protesi dentale presso l'Università di Bologna. Dopo essersi formato con i più autorevoli esperti di odontoiatria moderna, si è specializzato in parodontologia, implantologia e protesi estetica. Tiene corsi per odontoiatri sull'uso corretto delle tecniche CAD/CAM su denti ed impianti, corsi di micro-odontoiatria.


 

Il microscopio operatorio è spesso considerato uno strumento il cui unico vantaggio sia l’ingrandimento. Oltre alla visione ingrandita, quali altre peculiarità del microscopio l’hanno conquistata?

La microscopia degli anni ’90 offriva dispositivi utilizzabili solo per l’endodonzia. La decisione di acquistare il microscopio è maturata nel momento in cui ZEISS ha progettato un microscopio per il dentista, maneggevole, in grado di offrire una visualizzazione ingrandita e con un filtro, TrueLight Mode, che evita la polimerizzazione prematura del materiale composito in un ambiente a illuminazione naturale.

 

Lei ha creduto così tanto nell’ ausilio didattico del microscopio operatorio da inserire 5 EXTARO 300 nel suo centro di formazione. Quali aspetti della formazione risultano maggiormente apprezzati? Oltre alla qualità delle soluzioni proposte, cosa ha apprezzato di più del rapporto con ZEISS?

Quando acquisto un dispositivo medico, da clinico, chiedo il massimo della performance, e da imprenditore esigo efficienza sull’assistenza, che deve essere precisa e veloce, consentendomi di non arrestare il flusso di lavoro nella mia clinica. Credo che ZEISS in tal senso sia molto efficace nel garantire un supporto a 360°.

Devo dire che le competenze del service sono tali che, nei rari casi in cui ho avuto la necessità di un intervento di manutenzione straordinaria, il problema è sempre stato risolto pressoché nell’immediato in maniera molto efficace e definitiva.

 

La sua attività didattica la porta ad incontrare molti colleghi. Quali sono le richieste più frequenti e le soluzioni di ZEISS che consiglia loro maggiormente?

Ancora oggi la maggior parte dei clinici pensa che il microscopio operatorio sia relegato all’endodonzia. Durante i corsi live, i colleghi vedono come utilizzo EXTARO 300 sul paziente. Rimangono stupiti della versatilità dello strumento, dalla facilità d’uso, di come agendo sul MODE CONTROL si passi da un “MODE” all’altro, di quali siano i benefici della visualizzazione ingrandita e aumentata. Le maggiori perplessità da parte dei clinici che si avvicinano alla microscopia sono legate soprattutto a preconcetti e alla convinzione che il microscopio serva unicamente a verificare la precisione ed accuratezza delle chiusure dei margini protesici. Utilizzare EXTARO 300, ergonomico e con visualizzazione ingrandita e aumentata, consente di eseguire in modo accurato tutte le fasi cliniche, mantenendo una postura ideale per l’operatore. Questi rappresentano i veri grandi valori aggiunti per risultati clinici e terapeutici ottimali.

 

 

Clicca per leggere l'originale su INFODENT

Clicca per approfondire

 

 

Materiale informativo
Non ci sono materiali per questa news.
Video
Non ci sono video per questa news.
Altro da questa azienda
Nessuna informazione.
AnnunciVedi tutti
Privato
Offro
Privato
Offro
Privato
Offro