User menu

Riabilitazione non invasiva con microfaccette in ceramica ibrida VITA ENAMIC

31 Marzo 2020

Riabilitazione non invasiva con microfaccette in ceramica ibrida VITA ENAMIC

Realizzare microfaccette non invasive con sistemi CAD/CAM finora costituiva una notevole sfida per la fragilità dei materiali ceramici dentali. Gli spessori molto ridotti e le aree marginali assottigliate di questo tipo di restauri dopo la realizzazione CAM spesso presentavano significativi distacchi di ceramica o fratture. Il team di odontoiatri Dr. Michael Tsao e Dr. Hsuan Chen nel corso di numerosi test ha esaminato sistematicamente diversi campioni di materiali. Alla fine hanno deciso per la ceramica ibrida VITA ENAMIC (VITA Zahnfabrik, Bad Säckingen, Germania). Secondo la loro esperienza clinica anche con spessori di 0,2 mm questo materiale consente ancora un’ottima integrità marginale. In questo report i professionisti descrivono una riabilitazione non invasiva, senza modello e completamente digitale di un diastema.

 

CLICCA PER LEGGERE IL CASO CLINICO