Trattamento canalare e irrigazione attivata con il laser
Laser

Il trattamento canalare è noto per il dolore che può causare nei giorni che seguono la procedura, un fenomeno noto come dolore post-endodontico (PEP), con un’incidenza che varia dal 3% al 58%. È stato rilevato che il 40% dei pazienti può avvertire dolore entro le prime 24 ore dall’intervento. Un gruppo di ricercatori dell’Università di Cardif, nel Regno Unito, ha recentemente condotto uno studio per valutare il dolore post-trattamento canalare in pazienti adulti sottoposti a due diversi approcci: l’irrigazione laser e l’irrigazione convenzionale
I risultati di questa ricerca sono stati successivamente pubblicati sul Journal of Dentistry.

 
Lo studio

Gli autori della revisione sistematica hanno eseguito una ricerca elettronica senza restrizioni attraverso diverse fonti, tra cui Medline, Scopus, Cochrane e PubMed. Tuttavia, hanno scelto di includere solo trial clinici randomizzati che esaminavano il dolore post-trattamento in relazione all’irrigazione laser. Per analizzare i dati raccolti, hanno seguito le linee guida PRISMA, concentrandosi sui diversi intervalli temporali e sull’uso di analgesici. Questo approccio ha permesso loro di ottenere una panoramica completa e accurata dei risultati disponibili in letteratura sull’argomento.

 
I risultati

Dopo aver esaminato 793 articoli, i ricercatori hanno selezionato 6 trial clinici randomizzati per condurre la revisione. Data l'eterogeneità metodologica tra gli studi, è stata preferita una revisione qualitativa rispetto a una meta-analisi. 
Dai risultati è emerso che il laser a diodo è risultato più efficace nell'alleviare il dolore nelle prime 48 ore post-trattamento rispetto all'irrigazione convenzionale. Tuttavia, l'efficacia del laser tramite flusso fotoacustico indotto da fotoni è risultata poco chiara, non essendo state osservate differenze significative rispetto all'irrigazione convenzionale. 

 
Conclusioni

Gli autori dello studio ritengono che l'irrigazione laser può effettivamente contribuire a ridurre il dolore nelle fasi iniziali post-operatorie. Nonostante ciò, per una valutazione più precisa e per condurre una sintesi quantitativa dei risultati, sono necessarie ulteriori ricerche con una maggiore standardizzazione metodologica.
Questa revisione fornisce comunque un importante contributo nel guidare i clinici nella scelta della tecnica di irrigazione più appropriata. Inoltre, offre una stima del periodo di riduzione del dolore post-trattamento, essenziale per la gestione clinica ottimale dei pazienti sottoposti a trattamento endodontico.

 

Vuoi saperne di più? Leggi lo studio completo.

 

Materiale informativo
Non ci sono materiali per questa news.
Video
Non ci sono video per questa news.
Altro da questa azienda