User menu

Un bel sorriso non è un lusso, ma uno stile di vita

4 Febbraio 2020

Un bel sorriso non è un lusso, ma uno stile di vita

L'evoluzione delle ceramiche in campo odontoiatrico ha portato all'ampliamento delle opportunità di riabilitare settori anteriori, che necessitano di miglioramento estetico mediante tecniche minimamente invasive, e di settori posteriori senza la necessità di ridurre fortemente la quota di sostanza dentale residua, che sfruttino le potenzialità dei materiali a disposizione.

In questo senso il grande cambiamento è stato dato dall’introduzione sul mercato di nuove faccette in ceramica che non prevedono la preparazione del dente: questo viene considerato da odontoiatri e pazienti un “trattamento non invasivo”.

Quanto più conservativamente viene effettuata la preparazione dentale, tanto minori sono i traumi ai denti e il disagio post-intervento subìto dal paziente. L’odontoiatra, con le faccette additive, cerca non solo di conservare i denti sani e funzionali, ma anche di creare e migliorare i sorrisi con una seduta semplice, non invasiva e indolore, facendola vivere al paziente come un ricordo piacevole.

Grazie alla collaborazione con il Dr. Stefano Salaris abbiamo personalizzato una tecnica che prende il nome dall’acronimo MIV (Minimally Invasive Veneers), mediante protocolli semplici, predicibili e ripetibili.

La tecnica si basa su 3 tipi di restauri: le faccette additive Elite,  le BOV (Buccal Occlusal Veneer) e le MBV (Maryland Bridge Veneers). La combinazione terapeutica di questi restauri permette di eseguire riabilitazioni estetiche e occlusali semplici e complesse “senza preparzione dentale”.

Il materiale con cui sono realizzate è ceramica a base di disilicati con tecnica di pressofusione. Si tratta di faccette quindi altamente personalizzate, estremamente precise e con un’estetica eccellente.

La nostra mission è fare in modo che tutti gli odontoiatri si possano avvicinare a tale trattamento e, rendendo l’applicazione di faccette additive semplice, siano in grado di riabilitare sempre più pazienti attraverso tale tecnica, in modo da poter dare un grandissimo aiuto a queste persone per incrementarne l’autostima.

I pazienti che scelgono una riabilitazione con faccette additive sono pazienti felici.

www.elitesmile.it